POST RECENTI

Calcare nella macchina per il caffè: decalcificanti o rimedi naturali?

Alcuni problemi delle macchine del caffè possono derivare da depositi di calcare. Ma come eliminarlo? Meglio un prodotto dedicato o rimedi naturali? Abbiamo testato cinque decalcificanti specifici: sebbene funzionino, meglio optare per aceto, bicarbonato o acido citrico.

DeLonghi Nescafè Dolce Gusto Piccolo

DeLonghi Nescafè Dolce Gusto Piccolo

In questa pagina troverete la nostra opinione sulla De’Longhi Nescafè Dolce Gusto Piccolo EDG.200.B: ne analizzeremo la struttura, passando per le sue funzioni fino al suo uso pratico. 

Il caffè fa dimagrire: scopriamo come

Il caffè fa dimagrire: scopriamo come

Una tazzina di caffè al giorno aumenta il consumo di grassi

Il caffè fa dimagrire: scopriamo come

Il caffè fa dimagrire: scopriamo come

Caffè alleato della dieta? Pare di si. Una tazza di caffè senza zucchero ha sole 3 calorie, non apporta altre sostanze nel corpo ed è, soprattutto, un potente brucia grassi. Questo perché contiene la caffeina che se assunta in dosi normali aiuta il metabolismo e fa dimagrire!

Come? La caffeina, se consumata a fine pasto, aiuta i processi di smaltimento dei lipidi. Infatti, trascina i grassi fuori dalle cellule, in modo tale che essi vengano immediatamente bruciati nelle ore di attività successive. Dopo un pasto, chiudere con un caffè significa dare un aiuto concreto al nostro corpo nell’attività metabolica, oltre a migliorare il processo che fare dimagrire!

Inoltre il caffè ha anche una sostanza che blocca lo stimolo della fame. Un aiuto concreto per chi è a dieta dunque. Il caffè fa bruciare calorie e non solo aiuta a chi segue diete ipocalorie a sentirsi più sazio. Ovviamente se consumato con lo zucchero le proprietà brucia grassi diminuisco e non fa dimagrire. Con la caffeina inoltre sono stare realizzate e formulate tantissime nuove creme che combattono proprio i fastidiosi cuscinetti di cellulite. Assumere la caffeina in dosi eccessive crea però dei problemi, soprattutto a chi fa sport. Il suo consumo deve essere limitato. Chi soffre di gastrite o di reflusso esofageo deve però evitarlo.